Un viaggio di 4000 km per arrivare nel luogo in cui celebrare il proprio matrimonio. Attorno il deserto e niente più se non l’affetto dei propri cari. Il carico incredibile di emozioni e la consapevolezza di quei momenti di incontenibile gioia.

Joshua Three Valley, precisamente Pioneer Town, è il luogo che fa da sfondo alle nozze di Nicoletta Reggio e Mirko, che hanno scelto di orgazinizzare il proprio giorno speciale partendo dagli scatti appiossionanti ed introspettivi di Jordan Voth, il fotografo che la blogger e influencer  ha fortemente voluto affinchè immortalasse la magia di quegli istanti. Ed è proprio da quel sì di Jordan che è partita l’organizzazione, in America, delle nozze. Complici i due testimoni , gli sposi hanno cominciato a programmare il viaggio Coast to Coast con una fermata speciale: “il matrimonio”.

A coordinare i lavori è stata Desi Wojtowicz, wedding planner americana che, in maniera del tutto disponibile e paziente, ha guidato e consigliato gli sposi affinchè tutto fosse perfetto. Anche quando, dopo tre mesi di programmazine, ha assecondato l’idea della sposa di cambiare location perchè non riusciva a trovare il luogo che la rendesse felice.

Dopo una serata trascorsa a mangiare pizza e raccontare vecchi aneddoti insieme ad amici e parenti, i 17 invitati alle nozze, gli sposi, l’indomani, hanno cominciato a prepararsi per ilwedding day cominciato con una lettera che Mirko ha fatto recapitare in camera alla promessa sposa che, con gli occhi colmi di lacrime e trabordanti d’emozione, ha realizzato che era il momento di andare. L’arrivo, sotto braccio del papà, sulle note di Chasing Cars, suonata e cantata dalla cugina della sposa.

“Non ho mai sognato il giorno del mio matrimonio, ho sempre creduto che non mi sarei mai sposata, forse perché per me l’amore non ha bisogno di essere suggellato con una firma ma va custodito gelosamente nel profondo del cuore. Si può amare infinitamente senza avere la necessità di doverlo rendere ufficiale. Quando Mirko mi ha chiesto di sposarlo ho detto sì ma continuavo a rimandare i preparativi: ero profondamente terrorizzata all’idea di vedere davanti a me mille occhi puntati addosso, non potevo reggere. Volevo realizzare qualcosa per noi che mai avremmo dimenticato e così è stato”, racconta Nicoletta.

E poichè non sempre le parole sono capaci di raccontare a pieno le emozioni, lasciamo che siano le istantenee di quegli attimi a lasciare memoria di quanto accaduto.

Ph Jordan Voth


6D440F7F-09A8-4108-84E3-9A34589162C7

AC97DCB8-EC67-4FD5-AAA3-511EE2E374BE

Nicoletta_And_Mirko_055

Nicoletta_And_Mirko_075

Nicoletta_And_Mirko_105c

Nicoletta_And_Mirko_143c

Nicoletta_And_Mirko_193

Nicoletta_And_Mirko_287

Nicoletta_And_Mirko_352

Nicoletta_And_Mirko_380

Nicoletta_And_Mirko_391

 

 

Gli sposi: Nicoletta e Mirko

Quando: metà agosto

Dove: Joshua Tree Valley, California

Un Sì: spirituale

Ispirazione: le atmosfere delle foto di Jordan Voth

Tema: bohémien

Perché? È uno stile che riflette molto da vicino il pensiero degli sposi

Fiori: ruscus, anemone bianca, peonia, protea re, fiori e rose di giardino

Materiali: legno per gli allestimenti, candele e petali di rosa

Colori: rosa cipria, grigio azzurro, verde

Mai senza: Desi Wojtowicz, la wedding planner che ha realizzato ogni desiderio della coppia

Le note: la sposa è arrivata accompagnata da Chasing Cars cantata e suonata da una cugina. Per il ricevimento, musica jazz & country ad opera di Natalie Gelman

Curiosità: Nicoletta è la CEO & founder di Scent of Obsession, un blog di moda, viaggi e fotografia attivo dal 2010

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.miasposa.it/magazine-matrimonio/real-wedding-e-fotografia/natura-selvaggia/
Twitter
Pinterest