Reply

La gonden age non passa mai di mosa. Una pennellata d’oro per far risplendere il romantico bianco. L’abito dei sogni si arricchisce di dettagli preziosi. Sfumature dorate e decise si rincorrono su gonne di tulle e corpetti lavorati a mano.  Ostentazione che non si confonde con esibizionismo ma che veste di nuovo significato un momento fondamentale. Il monocromo è espressione della volontà di brillare e rispendere, catalizzando lo sguardo di chi osserva.

Ma la moderazione non è mai persa di vista: l’oro deve esser sapientemente combinato poi anche negli accessori che restano nudi o candidi. Il monocromo è interpretazione della sposa che osa ma che non esagera.

Un look ideale e speciale per si lascia affascinare dalla magia delle feste per il proprio matrimonio. L’atmosfera invernale, infatti, sembra convincere sempre più le spose e in moltissime, ormai, si lasciano affascinare dall’aura della stagione fredda. E se  il matrimonio coincide con il cenone di fine anno, un tocco dell’oro non potrà assolutamente mancare.

 

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.miasposa.it/magazine-matrimonio/abiti-sposa/golden-age/
Twitter
Pinterest
Reply