Una sposa moderna e contemporanea che non si lascia ammaliare dalle convezioni. Un white dress che, rubato alle passerelle dell’haute couture parigina dei giorni scorsi, sostituisce il tradizionale abito bianco.  Complice la contaminazione creata tra i due comparti della moda – vedi Givecnhy che realizza l’abito da sposa per Megan Markle – e l’abbondanza straordinaria del bianco nelle prossime collezioni,  sono sempre di più le spose che si lasciano affascinare da un capo di alta moda, scegliendolo per il proprio matrimonio. L’abito da sposa diventa così una creazione dal gusto ricercato e glam, unica ed esclusiva nel suo genere.AzzaroUn completo con pantaloni a palazzo con bottoni super glam a lato e la giacca smoking che scende lunga e lenta sui fianchi o una jumpsuit dagli shots super corti che lasciano intravedere le gambe. E’ l’ispirazione urban chic di Azzaro, perfetta per una celebrazione civile che si svolge in città.

Chanel

Glam e femminile, un pò nostalgica degli anni ’30 3 ’40, la proposta che arriva da Chanel: il completo in tweed con ankle bootsin pelle è da sostituire al ricevimento con un abito dalla gonna scivolata in seta illuminata da un corpetto dalle maniche corte ricco di paillettes e dettagli luminosi. In entrambi i casi, mai senza i guanti: prima in pelle ghiaccio e poi in raso absolute white. Una favolosa garanzia.

Christophe-Josse

Vive di contaminazioni l’ispirazione che viene fuori dalla collezione di Christophe Jesse: un pò boho chic, un pò gipsy.  I tessuti si mescolano tra loro: le piume stanno bene con la seta, le lavorazioni ad uncinetto si alternano alle nappe che decorano i capispalla. Gli accessori sono gold and big: il dettaglio ricercato per non passare inosservato.

Francesco-Scognamiglio

Rock, rock e ancora rock per Francesco Scognamiglio. L’animo ribelle della sposa esplode in tutta la sua essenza e forma. L’abito aderisce alle forme senza castigarle. I dettagli sono affidati a balze e volant in pendant o in rete metalliche in argento. Lustrini e paillettes illuminano il nude look.

Schiapparelli

Schiapparelli. Il nome dell’alta moda che risuona nei decenni e nei secoli. Un mix di elementi che descrivono una donna dal gusto ricercato e un pò retrò. Anche qui, il trionfo delle piume e il ritorno alla golden age si mescolano al giardino fiorito in 3d che prende vita sul tulle vedo non vedo dell’abito bianco. Magari senza maschera a coprire il volto per andare all’altare.

Valli

Seducenti. Dall’allure ricercata. All’avanguardia. E’ lo stile esplosivo delle creazioni a firma Giambattista Valli che rappresentano sempre di più la femminilità esibita e mai ostentata. Le proposte sono le più varie, declinabili ad ogni tipologia di donna e di sposa. Meravigliosamente chic.

Ralph&Russo

Metrop0litana. Tutte le varianti dell’abito per la sposa che sceglie un abito non da sposa sono racchiuse nella collezione Ralph&Russo. Ad ognuna il proprio abito.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.miasposa.it/magazine-matrimonio/abiti-sposa/13903/
Twitter
Pinterest